Dalla Noce

NEL VOLUME “Le Pietre Amanti” Ha raccolto le preziose parole del Presidente del Banco di Sardegna Lorenzo Idda:
Bartolomeo Gatto si è avvicinato alla Sardegna in modo atipico e originale. In punta di piedi, attraverso la sua gente ne ha raccolto il calore, e nelle rocce, come in una memoria ne ha letta l’identità.
Dall’atmosfera, ha captato l’essenza e le sfumature più variegate.
Osservando le sue opere ho avuto la sensazione di dialogare con la mia Isola, di sentire il respiro delle pietre. Emozioni che solo chi conosce profondamente la Sardegna può provare
”.

Everardo dalla Noce serio e profondo ha aggiunto:
Il colore per Gatto è un mezzo di espressione, il linguaggio per comporre le opere: ciò che modella le cose non è il disegno, ma il confine, la linea di demarcazione dell’iride possente e mossa. Ed ecco perché le cose non sono semplicemente immagini, ma l’espressione dell’anima.
In Bartolomeo Gatto tutto ciò è avvertibile perché conseguenza di un dono naturale e quindi insito nell’iter della sua ricerca.
La pulizia cromatica è essenziale e totale, una volta di tentazioni poetiche, un mondo inconfondibile in cui la creatività e la fantasia tendono a generare qualcosa di unico.

 
 

bottone-video